Blog - Consulenza.Lombi

 CONSULENZA FISCALE ,TRIBUTARIA, USURA , ANOMALIE, BANCARIE ANATOCISMOLAVORO ,CONDOMINIALE , FINANZIARIA ,STAR UP , BUSINESS PLAN , BUSINESS DEVELOPMENTFINANZIAMENTI AGEVOLATI, REGISTRAZIONE MARCHICONTRATTI LAVORO , VERTENZE DI LAVORO " Affidarsi ad un Consulente di fiducia è importante , Per la tua Pratica " Rimango a tua disposizione  

S E G U I C I :
Feed Rss di Consulenza Lombi
Vai ai contenuti

Menu principale:

Finanziamenti Start up innovative Italia 2017

Consulenza.Lombi
Pubblicato da in Start up ·
Tags: Marche
                               Finanziamenti start up innovative Italia 2017

Nuovi fondi per il bando start up innovative 2017 che eroga finanziamenti a tasso zero per oltre 1 milione di euro in tutta Italia.

Viene rifinanziato il bando start up innovative 2017, il più importante degli ultimi anni, dedicato al finanziamento di piani di sviluppo di start up innovative caratterizzate da alto contenuto di tecnologia e innovazione.

SOGGETTI BENEFICIARI

Possono beneficiare delle agevolazioni del presente bando:

1 – le start up innovative, costituite da non più di 48 mesi, di piccola dimensione (meno di 5 milioni di fatturato) e con sede legale e operativa ubicata sul territorio nazionale.
2 – team di persone fisiche che intendono costituire una start up innovativa entro 60 giorni dalla data di concessione dell’agevolazione, anche se residenti all’estero o di nazionalità straniera.

INIZIATIVE AGEVOLABILI

Sono agevolabili iniziative di start up di produzione di beni ed erogazione di servizi che:
si caratterizzino per il forte contenuto tecnologico e innovativo;
e/o si qualifichino come prodotti, servizi o soluzioni nel campo dell’economia digitale;
e/o si basino sulla valorizzazione dei risultati della ricerca pubblica e privata (spin off da ricerca).

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili programmi di spesa di importo compreso tra 100 mila e 1,5 milioni di euro, per investimento e/o per acquisire servizi necessari alla gestione. Le spese devono essere sostenute dalle start up dopo la presentazione della domanda ed entro i 2 anni successivi alla stipula del contratto di finanziamento.

Tra le principali voci di spesa ammissibili:

- impianti, macchinari e attrezzature tecnologiche; componenti HW e SW; brevetti, licenze, know-how; consulenze specialistiche tecnologiche (spese per investimenti);
- personale dipendente e collaboratori; licenze e diritti per titoli di proprietà industriale; servizi di accelerazione; canoni di leasing; interessi su finanziamenti esterni (spese di gestione).

AGEVOLAZIONI

Le agevolazioni consistono in un finanziamento senza interessi di valore pari al 70% delle spese ammissibili fino a un massimo di 1.050.000 euro.
Il valore del finanziamento può arrivare all’80% delle spese ammissibili, se la start-up ha una compagine interamente costituita da giovani e/o donne o se tra i soci è presente un dottore di ricerca che rientra dall’estero.
Solo per le start-up con sede nel Mezzogiorno o nella zona sismica individuata intorno a L’Aquila, è previsto anche un contributo a fondo perduto del 20% delle spese ammissibili.

Termine per la presentazione delle domande: è possibile presentare domanda fino ad esaurimento delle risorse.







Gli adempimenti fiscali e amministrativi

Consulenza.Lombi
Pubblicato da in Fiscale e Amministrativo ·
Tags: GuidaperAziende
Avviamento di una attività

Disegno di Legge per l'erronea segnalazione alla centrale rischi

Consulenza.Lombi
Pubblicato da in Bancaria ·
Tags: Leggesucentralerischi
Finalmente si è compiuta e pertanto è stata effettuata la presentazione del disegno di legge N° 2136 - con relativo deposito della proposta - presso il Senato della Repubblica Italiana sul tema relativo a :"Disposizioni sulla erronia segnalazione alla centrale rischi " da parte delle Banche .

+39 3 9 2 6 8 9 3 6 1 3




Consulenza Chopyright © 2015 - 2017   
Realizzato dalla    RL Web Designer
Torna ai contenuti | Torna al menu